USA: 407 McKirkland ct Cary, NC 27511
001 919 4132917

Incentivi agli investimenti in USA (parte 2)

Nello scorso articolo sono stati trattati in generale le varie possibilità di incentivi agli investimenti negli USA per chiunque avesse intenzione di avviare un’attività di qualunque tipo (dall’intrattenimento all’esportazione di prodotti alimentari e tanto altro).

Nello scorso articolo sono stati trattati in generale le varie possibilità di incentivi agli investimenti negli USA per chiunque avesse intenzione di avviare un’attività di qualunque tipo (dall’intrattenimento all’esportazione di prodotti alimentari e tanto altro).
Come si diceva il mercato statunitense presenta caratteristiche di notevole eterogeneità che spesso risultano di difficile comprensione per l’imprenditore straniero che intende investire negli Stati Uniti. La principale ragione di tale complessità è intrinseca al sistema amministrativo-fiscale statunitense, composto di tre livelli tra loro interagenti: federale, statale e locale (che a sua volta comprende e si suddivide in municipalità, contee, ecc.). Ognuno dei suddetti livelli presenta singolarmente una più o meno ampia gamma di incentivi.

Incentivi agli investimenti in USA (parte 2)

Si era accennato inoltre al fatto che quelli a livello statale forniscono la più vasta gamma di incentivi e di seguito sono elencati alcuni prospetti esemplificativi per gli stati di New York, Nevada, Illinois, California, Florida e Michigan.

NEW YORK  http://www.state.ny.us

Per le piccole attività industriali o commerciali lo stato di New York offre le seguenti opportunità.

Quello che fornisce un ventaglio di opzioni più vantaggiose è il livello statale. Di seguito sono elencati gli investimenti per cui vengono erogati più incentivi:

  • Assistenza agli investitori stranieri. L’assistenza fornita dall’ufficio dedicato è a titolo completamente gratuito e gode della massima riservatezza. Il trattamento comprende: stesura di un Business Plan, identificazione di possibili terreni ed edifici, accesso agli incentivi, ottenimento di licenze o permessi e assistenza nelle alleanze strategiche.
  • Locate a Site or Building (assistenza per individuare il luogo o l’edificio adatto) Il programma dispone di una banca dati che consente di scegliere il terreno o l’edificio più idoneo allo svolgimento dell’attività.
  • High Tech Research and Development (alta tecnologia e ricerca) Come detto nella prima parte, anche aspetti come la ricerca sono ritenuti importanti per lo sviluppo generale, tanto che lo stato di New York agevola i contatti tra società di ricerca e sviluppo con centri universitari e tecnologici per lo sviluppo di industrie e prodotti innovativi.

Lo stato di New York è uno dei tanti a possedere zone di potenziale sviluppo produttivo (Enterprise Zone, vedi “link prima parte”).

Sono garantiti anche dei programmi per quanto riguarda la riduzione delle spese energetiche e per l’ottenimento di requisiti sufficienti a tali agevolazioni.

NEVADA

Chi volesse avviare un’attività in Nevada è tenuto a munirsi della licenza commerciale statale. Come ricordato a inizio articolo, c’è un ulteriore suddivisione territoriale-amministrativa all’interno dello stesso stato, ossia le contee. Nel caso del Nevada è necessario, in alcune di queste, munirsi anche di una licenza commerciale locale.

Investire in Nevada può risultare conveniente in quanto non richiede alcun capitale minimo e le spese annuali di mantenimento sono minime. Inoltre non vi è alcuna imposta sui beni immobili e solo una minima tassa calcolata sulle spese per il personale. Lo stato del Nevada fornisce numerosi incentivi che vanno, come nel caso dello stato di New York, da agevolazioni nei contributi e in alcuni casi anche abolizione degli stessi al supporto finanziario e consultivo per quanto riguarda gli investimenti.

ILLINOIS http://www.illinois.gov

Chi intenda avviare un’attività commerciale o imprenditoriale nello Stato dell’Illinois può trovare un valido supporto per organizzare la propria attività nell’agenzia di consulenza “First Stop Business Information Center of Illinois”, facente parte del dipartimento di Commercio e Sviluppo Economico dell’Illinois.

Questa agenzia offre numerosi servizi come consulenza nella stesura del “business plan”, informazioni sulle concessione di appalti, disponibilità di finanziamenti, collaborazioni con banche e assistenza finanziaria. Vi sono inoltre varie agevolazioni (per lo più fiscali) offerte dal Programma di Sviluppo per la Crescita dell’Economia (“Illinois’ EDGE”), come incentivi alle società che investono un certo capitale nello stato e che creano almeno 25 nuovi posti di lavoro. Anche lo stato dell’Illinois offre incentivi per le società che investono nelle cosiddette Enterprise Zones, purché creino uno specifico numero di posti di lavoro.

CALIFORNIA

Nello stato della California la maggior parte degli incentivi sono racchiudibili nel Programma per il Commercio e lo Sviluppo Economico.
Questo programma include, per esempio, il Revenue Bond Program, che assegna finanziamenti esentasse a basso costo per progetti di miglioramento destinati ad enti non a scopo di lucro.

Il programma per le piccole e medie imprese offre finanziamenti agevolati per le imprese con un massimo di 100 dipendenti, qualora l’attività della società si svolga principalmente in California. Il programma garantisce il credito fino ad un massimo del 95% del prestito, ma il prestito non deve superare i 350.000 dollari. Gli interessi sono negoziabili.

Di particolare interesse è il programma obbligazionario per lo sviluppo industriale (c.d. “ Industrial Development Revenue Bond Program”) che assegna finanziamenti esentasse destinati all’acquisto, alla costruzione, alla ristrutturazione o all’allestimento di immobili. Tutti i numerosi vantaggi sono reperibili dal seguente link http://www.ibank.ca.gov/industrial-development-bond-financing/

FLORIDA

Gli incentivi principali in florida sono rivolti agli investitori che intendono avviare un attività nelle Enterprise Zones.
Questi incentivi riguardano sgravi fiscali sulla restaurazione di edifici nelle suddette zone ed eventualmente anche rimborsi su buona parte delle spese.
Agevolazioni fiscali sono riscattabili anche sull’acquisto di terreni nelle stesse zone e nell’avviamento di società.

L’assunzione di personale residente nella zona di potenziale sviluppo produttivo può garantire l’esenzione dall’imposta sulle vendite.

MICHIGAN

La società per lo sviluppo economico del Michigan assiste le imprese già presenti o che intendano investire in Michigan non solo fornendo informazioni relative agli incentivi disponibili, ma anche autorizzando vari tipi di agevolazioni. Gli incentivi sono per la maggior parte ricollegabili alle zone di riqualificazione (“Renaissance Zones”) equiparabili alle Enterprise Zones.
Si tratta di oltre 30 aree praticamente esentasse per qualsiasi attivitá commerciale od industriale nella zona. I residenti in queste zone non sono soggetti ad imposte sull’attività commerciale, imposte statali sul reddito personale ed imposte sulla tassa locale sui beni immobili. Una zona di riqualificazione ha una durata in media di 10 o 15 anni. Gli ultimi 3 anni del detto periodo comportano una riduzione approssimativa dell’esenzione pari al 25%. Per godere dei privilegi delle zone di riqualificazione è necessario essere proprietari di un terreno nella zona stessa.

Avviare una società in uno di questi stati risulta quindi un ottima scelta, gli Stati Uniti infatti non disdegnano affatto nuovi investitori, soprattutto esteri che possano, come nel caso di investitori italiani, garantire affidabilità e qualità del lavoro e/o dei prodotti.

SERVIZI CORRELATI DI EXPORT AMERICA

Related Posts

Leave a reply


Solve : *
26 + 1 =