USA: 407 McKirkland ct Cary, NC 27511
001 919 4132917

Quale Stato Americano Scegliere per Aprire una Società?

Prima di poter completare il tuo piano aziendale, è necessario affrontare una decisione di vitale importanza: la scelta dello stato in cui stabilire ufficialmente e legalmente la tua nuova attività.

 

Se stai considerando l’apertura di una nuova impresa negli Stati Uniti, sarai chiamato a fare numerosi scelte cruciali. Tra queste decisioni, ci sarà la determinazione del tipo di struttura aziendale da costituire (come una società, una partnership, un’LLC, ecc.), la definizione dei prodotti o dei servizi che la tua azienda offrirà ai clienti, l’individuazione delle fonti di finanziamento per il tuo progetto imprenditoriale, la valutazione della necessità di assumere dipendenti iniziali e altre considerazioni simili.

Gran parte di queste decisioni troveranno spazio all’interno del tuo piano aziendale iniziale. Questo piano sarà fondamentale per consentire agli investitori e ai potenziali partner strategici di avere una visione chiara e completa della tua attività commerciale, aiutandoli così a prendere decisioni informate sulla possibilità di investire capitale. Tuttavia, prima di poter completare il tuo piano aziendale, è necessario affrontare un’altra decisione di vitale importanza: la scelta dello stato in cui stabilire ufficialmente e legalmente la tua nuova attività.

stato del Nevada e del Delaware

Scegliere il Proprio “Home State”

Quando si prende in considerazione l’idea di avviare un’attività negli Stati Uniti, una delle prime decisioni cruciali da prendere è quella di scegliere il proprio stato d’origine o “home state”. Questa scelta può avere un impatto significativo su vari aspetti del proprio business, inclusi i requisiti normativi, le tasse e le opportunità di mercato. Prima di immergersi in questo entusiasmante percorso imprenditoriale, è fondamentale comprenderne le sfaccettature e le implicazioni per fare la scelta migliore per te e la tua azienda. Il tuo home state, ovvero lo stato in cui risiedi o in cui hai cittadinanza, può avere un’influenza determinante sulle modalità con cui avvierai e gestirai la tua attività negli USA. Ogni stato ha il suo quadro normativo e fiscale, il che significa che le regole e i regolamenti possono variare notevolmente da uno stato all’altro. Questi fattori possono avere un impatto diretto sui costi operativi, le procedure di registrazione e la semplicità con cui puoi fare affari. Pertanto, è essenziale condurre una ricerca approfondita sui requisiti specifici del tuo stato d’origine prima di procedere con l’avvio dell’attività.

Aspetti Fiscali e Spese

La maggior parte delle imprese gestisce una serie di variabili complesse, pertanto le scelte relative alla sede dell’azienda possono derivare sia da fattori operativi che finanziari. L’analisi approfondita di entrambi questi aspetti può offrire ai nuovi imprenditori una base solida per decisioni ben ponderate. Naturalmente, è possibile stabilire la sede legale dell’azienda in uno stato, ma far operare l’azienda fisicamente in uno o più stati aggiuntivi. Nonostante le considerazioni operative siano importanti, come la valutazione della concorrenza potenziale, l’analisi del mercato del lavoro locale, il calcolo dell’impatto del salario minimo specifico dello stato e l’osservanza delle leggi del lavoro e dell’occupazione, così come l’analisi delle dipendenze nella catena di approvvigionamento, è fondamentale che la decisione sulla scelta dello stato in cui costituire o incorporare la tua nuova attività sia guidata principalmente da fattori finanziari. Di seguito i principali da tenere in considerazione:

  • Costi di registrazione (avvio): Questo fattore richiede un’analisi dettagliata dei costi iniziali necessari per registrare legalmente l’azienda. Questi costi possono includere tariffe di registrazione presso l’ente governativo competente, spese legali per la creazione dei documenti aziendali, nonché altre spese correlate come la registrazione del nome dell’azienda e dei marchi.
  • Documentazioni annuali: Gli imprenditori devono considerare non solo i costi iniziali ma anche i costi ricorrenti associati alla gestione dell’azienda. Questi includono le spese per la preparazione e la presentazione di documenti annuali, che possono variare a seconda dello stato e del tipo di azienda.
  • Imposta sul reddito delle società: L’imposta sul reddito delle società è un aspetto critico da considerare. Gli imprenditori devono esaminare le tariffe fiscali vigenti nello stato prescelto, le possibili agevolazioni fiscali e le deduzioni disponibili. Inoltre, dovrebbero considerare come queste tasse influenzeranno la redditività dell’azienda nel lungo termine.
  • Imposte sulle vendite: Le imposte sulle vendite possono variare notevolmente da uno stato all’altro. Bisogna quindi valutare attentamente le aliquote applicate alle vendite di beni o servizi e comprendere le regole che regolamentano queste imposte. Questo può influire sui costi e sui prezzi dei prodotti o servizi venduti.
  • Tasse di franchising: Le tasse di franchising sono tasse che le aziende pagano solo per poter essere organizzate o costituite in un particolare stato. Non tutti gli stati hanno tasse di franchising, ma molti stati sì. Queste tasse si aggiungono ai costi di rinnovo, alle imposte sul reddito federali e statali e ad altri requisiti fiscali.
  • Incentivi finanziari specifici per stato: Diversi stati offrono incentivi finanziari per attirare nuove imprese o promuovere settori specifici. Questi incentivi possono includere crediti d’imposta, agevolazioni per la creazione di posti di lavoro, sgravi fiscali o finanziamenti agevolati. Esaminare attentamente queste opportunità può portare a notevoli risparmi.
  • Commissioni per agenti registrati (Registered Agents): In alcuni casi, potrebbe essere necessario nominare un agente registrato per rappresentare legalmente l’azienda nello stato. È importante considerare le tariffe e le spese associate a questa pratica, se necessaria.
  • Sistema giudiziario: Infine, il sistema giudiziario dello stato può avere un impatto significativo sui costi legali in caso di controversie o procedimenti giudiziari. Valutare la reputazione e l’efficacia del sistema giudiziario può essere cruciale per pianificare la gestione delle eventuali questioni legali.

Scegliere semplicemente uno stato con un trattamento fiscale favorevole non giova all’attività, se ti trovi dall’altra parte del paese e non hai legami con quello stato, se non sulla carta. Un approccio di questo tipo potrebbe infatti costare di più perché dovrai pagare le spese di registrazione e di deposito nello stato in cui prevedi effettivamente di condurre l’attività.

Una valutazione completa di questi elementi fornirà una base solida per prendere decisioni informate e per garantire una gestione finanziaria efficace nell’evoluzione dell’azienda nel tempo.

Considerazioni sugli Investitori: Delaware e Nevada

Un altro aspetto cruciale da tenere in mente riguarda l’ambiente aziendale dello stato in questione. Che tu desideri rendere pubblica la tua attività o coinvolgere un ristretto gruppo di investitori privati, la decisione di stabilire la presenza della tua azienda in uno specifico stato può influenzare notevolmente la propensione di un investitore a finanziare la tua iniziativa.

 

Se ti sei mai chiesto il motivo per cui così tante aziende scelgono di stabilire la loro base nel Delaware, devi sapere che questo stato gode della reputazione di essere estremamente “amichevole per le imprese”. Numerose società quotate in borsa hanno scelto il Delaware come loro sede principale, grazie alla sua lunga storia di leggi favorevoli alle attività sul territorio. La capacità di anticipare le probabili decisioni dei tribunali in materia legale conferisce sia agli imprenditori che agli investitori una maggiore fiducia nel prendere decisioni e investire.

 

Inoltre, le società con sede nel Delaware beneficiano di aliquote fiscali inferiori rispetto a molte altre giurisdizioni. In effetti, le società del Delaware che operano all’interno dello stato non sono soggette all’imposta sulle società, né affrontano l’onere di tasse sugli asset immateriali, come avviene in alcuni altri stati. Questo fa del Delaware una scelta altamente popolare sia per gli imprenditori che per gli investitori.

Considerazioni simili si applicano in Nevada. Il Nevada infatti fornisce protezione contro il “piercing of the corporate veil“. Questa situazione si verifica quando i tribunali mettono da parte la responsabilità limitata e ritengono gli investitori o gli amministratori di una società personalmente responsabili delle attività o dei debiti dell’organizzazione. 

Le imposte sulle società in Nevada sono quasi inesistenti, non sono previste tasse di franchising, imposte sul reddito delle società e imposte sul reddito delle persone fisiche. È previsto solo un canone annuale di licenza commerciale di $200.

Cosa Comporta l’Avvio di un’Organizzazione o un’Incorporation?

Indipendentemente dalla presenza commerciale in uno stato specifico (attività nazionale) o dalla sua assenza (attività estera), gli imprenditori che intendono costituire o incorporare una nuova entità commerciale devono completare le seguenti procedure:

 

  • Nominare un agente registrato nello stato: L’agente registrato è una società o un individuo fisicamente presente nello stato in cui si sta costituendo o incorporando la nuova attività. Questo agente accetta di ricevere notifiche di procedimenti legali e avvisi legali a nome dell’azienda. In caso di azioni legali o notifiche legali, questi documenti saranno inviati all’agente registrato. Di solito, l’agente registrato gestisce anche le comunicazioni ufficiali, comprese le notifiche di rinnovo e i solleciti, provenienti dallo Stato.
  • Assicurarsi del pagamento delle tasse e delle dichiarazioni: Ogni stato ha le sue tasse e tariffe per le aziende che vogliono costituirsi o operare in quel determinato stato. Durante il processo di registrazione iniziale, i proprietari e gli organizzatori dell’azienda devono pagare le spese iniziali di registrazione e deposito. Inoltre, in molti stati, le aziende devono effettuare registrazioni periodiche e mantenerle. In alcuni casi, questi depositi periodici comportano ulteriori spese. È importante notare che le tariffe e i requisiti per le aziende straniere possono variare da quelli delle entità commerciali nazionali, a seconda dello stato. Pertanto, è essenziale comprendere le differenze quando si esaminano e valutano le tariffe e le spese correnti.
  • Conoscere e rispettare gli obblighi fiscali statali: Come discusso in precedenza, alcuni stati offrono incentivi fiscali specifici per determinate aziende, mentre altri possono avere requisiti e incentivi diversi. Gli imprenditori e le aziende devono essere consapevoli degli obblighi fiscali specifici della loro attività. Potrebbe essere necessario cercare consulenza e assistenza fiscale professionale per garantire il rispetto di tutti gli obblighi fiscali, tra cui le complesse imposte sulle vendite e l’utilizzo, le imposte sui salari, le imposte di franchising e le imposte sul reddito.

Conclusione

Come puoi notare, ci sono numerosi fattori da prendere in considerazione prima di decidere in quale stato specifico costituire la tua attività. Quando si avvia una nuova impresa, è essenziale esaminare attentamente le opzioni disponibili e comprendere le possibili implicazioni di tali scelte prima di prendere una decisione riguardo all’organizzazione in uno stato specifico.

 

Poiché questi fattori avranno un impatto diverso su diverse tipologie di aziende, non esiste una soluzione universale o uno “stato migliore” adatto a tutte le situazioni aziendali. Per questo la scelta migliore è affidarsi ad un consulente esperto che possa guidare le decisioni principali al fine di garantire un successo per la propria attiività negli USA.

Potrebbe interessarti anche:

Leave a reply


Solve : *
18 + 25 =