USA: 407 McKirkland ct Cary, NC 27511
001 919 4132917

Registrazione FCE

La FDA (Food and Drug Administration) ovvero l'ente statunitense che regola e controlla l'importazione e la commercializzazione di prodotti alimentari in america, richiede per gli alimenti a lunga conservazione, sottovuoto, in scatola o in lattina da importare, sia la certificazione FCE (Food Canning Establishment) sia un'autorizzazione preventiva all'importazione, definita procedura SID (Submission Identifier).
La FDA (Food and Drug Administration) ovvero l’ente statunitense che regola e controlla l’importazione e la commercializzazione di prodotti alimentari in america, richiede per gli alimenti a lunga conservazione, sottovuoto, in scatola o in lattina da importare, sia la certificazione FCE (Food Canning Establishment) sia un’autorizzazione preventiva all’importazione, definita procedura SID (Submission Identifier).

Come individuare i prodotti che necessitano dell’autorizzazione SID?

Tutti quei prodotti che passano attraverso la procedura SID sono definiti dalla FDA come “Low Acid Canned Foods (LACF)/Acidified Foods (AF)” ovvero prodotti alimentari in scatola a bassa acidità e prodotti alimentari acidificati artificialmente. I prodotti a bassa acidità (LACF) sono quei prodotti alimentari il cui Ph finale di equilibrio e’ maggiore di 4.6 oppure la cui Activity Water, ovvero l’acqua,disponibile per reazioni chimiche avverse che favoriscono la crescita del botulino, e’ maggiore di 0.85. Invece i prodotti acidificati artificialmente (AF) sono quei prodotti alimentari a bassa acidità, il cui Ph è stato ridotto con l’aggiunta di acidificanti, oppure prodotti alimentari il cui Activity Water è minore di 0.85. Sono numerosi i prodotti che richiedono la certificazione FCE e la procedura SID. Per quanto riguarda i prodotti italiani interessati possiamo riassumerli con il seguente elenco.
  • Prodotti sott’olio: tartufi, pomodori secchi, tonno (o in acqua), funghi, alici in scatola
  • Pomodori pelati in lattina
  • Patè di senape, olive e mostarda
  • Prodotti in salamoia
  • Sughi di pomodoro
  • Pesto
  • Sughi di altro tipo in lattina o contenitore di vetro
  • Caviale in lattina o contenitore di vetro
  • Creme di formaggio in lattina o in scatola
  • Conserve in contenitori ermetici
  • Tutti i prodotti alimentari sottovuoto
La FDA vuole assicurarsi che la produzione di certe tipologie di alimenti da importare negli Stati Uniti sia svolta in modo da sterilizzare il prodotto per evitare che si creino quelle condizioni che potrebbero portare allo sviluppo del botulino. Infatti, prodotti conservati senza la presenza di ossigeno hanno maggiore probabilità di generare il botulino, una tossina prodotta dal batterio Clostridium Botulinum e molto pericolosa per la salute.

Il procedimento di esportazione di queste tipologie di prodotti inizia eseguendo la registrazione FCE, con la quale le aziende comunicano alla FDA di essere titolari di uno o più stabilimenti di produzione di alimenti soggetti alla procedura SID. Dopo la richiesta di registrazione, la FDA rilascia alla azienda un numero di registrazione e le chiavi di accesso al sistema per l’esecuzione della procedura SID. Le aziende dovranno poi fornire alla FDA la documentazione che attesta tutte le procedure utilizzate nella sterilizzazione dei loro prodotti alimentari. Le pratiche in questione sono note come ‘Process Filing‘ e ad ognuna di esse viene assegnato uno specifico Submission Identifier (SID). L’intera procedura può risultare lunga e complessa. Per questo Export America offre assistenza alle aziende italiane nel completamento della registrazione FCE presso la FDA, nella compilazione delle pratiche SID, assicurandosi della adeguatezza dei contenuti, nel riconoscimento di eventuali prodotti soggetti ad esenzioni e nella preparazione della conseguente documentazione a riguardo . Export America offre, inoltre, assistenza linguistica se necessaria.

 

Servizi correlati di Export America:

Rete di Vendita

Documenti e Licenze

 

 

Related Posts

Leave a reply


Solve : *
28 + 5 =