USA: 407 McKirkland ct Cary, NC 27511
001 919 4132917

Le fatture commerciali e pro-forma per gli Stati Uniti

Le merci e i documenti importati o esportati tra paesi devono in genere includere una documentazione appropriata, che può comprendere una fattura commerciale o una fattura pro-forma.

Le merci e i documenti importati o esportati tra paesi devono in genere includere una documentazione appropriata, che può comprendere una fattura commerciale o una fattura pro-forma. Entrambi i tipi di fatture condividono una serie di caratteristiche, però presentano anche differenze significative.

Formato

Secondo l’U.S. Customs and Border Protection, non esiste un formato specifico per una fattura commerciale o una fattura pro forma . La fattura commerciale deve comunque indicare alcune informazioni necessarie, tra cui la descrizione e la quantità di ciascun elemento spedito, il paese di origine, il luogo di acquisto, il valore in dollari americani e nella valuta estera del contenuto della spedizione e i nomi e gli indirizzi sia del venditore che dell’acquirente. La frontiera statunitense non richiede le stesse informazioni su una fattura pro-forma. Una fattura pro-forma deve solo includere informazioni sufficienti per consentire il controllo e l’ispezione. Poiché non esiste un formato per entrambi i tipi di fattura, una fattura commerciale e una fattura pro-forma possono sembrare praticamente identiche o possono apparire radicalmente differenti.

Responsabile

L’azienda che esporta è sempre responsabile di fornire una fattura commerciale ai funzionari doganali statunitensi quando trasportano, attraverso le frontiere internazionali, beni, merci o documenti che coinvolgono valori monetari come certificati azionari. Se le merci vengono spedite come doni o come campioni per una operazione futura prevista, l’azienda esportatrice può non allegare la fattura commerciale. Invece, i documenti che non hanno valore monetario, come un contratto legale o un testamento, generalmente non richiedono una fattura commerciale. Tuttavia, la frontiera americana richiede comunque una documentazione della spedizione. In questi casi, l’impresa importatrice può fornire una fattura pro-forma ai funzionari doganali.

Scopo

Una fattura commerciale è concepita per offrire ai funzionari doganali informazioni sufficienti per determinare i servizi e dazi d’importazione appropriati e per determinare l’ammissibilità della merce da spedire nel paese. Una fattura commerciale è una vera fattura. Una fattura pro-forma non è una vera fattura; nulla è stato fatturato dall’attività di esportazione e l’impresa importatrice non ha alcun obbligo finanziario. La fattura pro-forma viene utilizzata solitamente solo quando un’operazione finanziaria non è ancora stata effettuata. Questo tipo di documento può includere una descrizione della merce ed il suo valore per indicare un impegno di una futura transazione tra l’importatore e l’esportatore.

Considerazioni finali

Nella maggior parte dei casi, una fattura commerciale è richiesta al momento dell’ingresso. L’esportatore prepara due copie della fattura commerciale – una per accompagnare il carico di trasporto e un altro per accompagnare la merce dal punto di partenza al servizio doganale nel punto di ingresso del confine internazionale. Un importatore che fornisce una fattura pro-forma al servizio doganale degli Stati Uniti deve produrre una fattura commerciale correlata entro 120 giorni

Servizi correlati di Export America:

Documenti e Licenze

Rete di vendita in USA

 

Related Posts

Leave a reply


Solve : *
29 − 14 =