USA: 407 McKirkland ct Cary, NC 27511
001 919 4132917

La Tassazione delle Aziende negli Stati Uniti

Abbiamo già avuto modo in precedenza di accennare qualcosa su questo sito riguardo la tassazione negli Stati Uniti, con riferimento particolare alle tasse aziendali. Come in tutti gli Stati del mondo, gli USA hanno il loro regime fiscale, regolato però da leggi che ne limitano il peso per favorire lo sviluppo economico.

Le Tasse in USA

tasse-in-usaTrump ed il suo governo, hanno varato una riforma fiscale epocale, particolarmente friendly nei confronti delle imprese, fissando al 21% il tetto delle tasse federali, in una sorta di flat tax.

Va da se che un imposta sui redditi societari così bassa, ha stimolato la creazione di nuove aziende ed ha dato un forte impulso al business di quelle esistenti. In questo contesto, rientrano anche le società estere che hanno da tempo aperto o che stanno decidendo di aprire una società negli USA.

Ma al di la della tassazione federale, quali sono le tasse a cui sono soggette le aziende negli Stati Uniti?

Tipologie di Tasse negli Stati Uniti

Negli USA sono in vigore 4 tipologie di tasse:

  • Tasse Federali
  • Tasse Statali
  • Tasse di Contea
  • Locali

Le prime sono quelle imposte dal governo centrale (federale) e vengono applicate in tutti e 50 gli stati membri USA.

Le Tasse Statali invece vengono applicate a livello di singolo stato ed è proprio per questo che possono variare dall’uno all’altro.

Infine ci sono le tasse di Contea e Locali, ovvero quelle della città o “provincia” in cui risiede l’azienda.

Non spaventi questo quadruplo carico fiscale perché, facendo fede alla naturale inclinazione americana verso il sostenimento di un’economia fiorente, la loro somma è notevolmente inferiore al totale di quelle italiane e più generalmente europee. In più non tutte queste tasse ricadono sulle aziende. Alcune infatti sono specifiche per professionisti e privati cittadini.

Le Tasse Federali USA

Come anticipato in precedenza, le tasse federali vengono applicate a tutti i 50 stati USA. L’ente che le incassa  è il “Department of the Treasury”, ovvero il Dipartimento del Tesoro americano. I proventi vengono utilizzati per finanziare l’attività di governo, gli stipendi dei dipendenti federali, delle forze armate e delle varie agenzie governative centrali.

Le tasse federali si dividono in:

  • Income Tax (tassa sul reddito)
  • Social Security Tax (contributo al sistema previdenziale nazionale)
  • Medicare Tax (contributo al sistema sanitario nazionale)

L’ente preposto alla riscossione è l’IRS (Internal Revenue Service).

L’imposta finale è modulata sul reddito. Il cittadino privato, è soggetto ad una tassazione che va dallo 0% (per redditi inferiori a 9525$ per singles e 19050$ per coppie sposate)al 37% sui redditi, con un meccanismo a scaglioni.

C’è da specificare che la Social Security Tax e la Medicare Tax, sono dovute unicamente da chi lavora come dipendente e dai liberi professionisti. I primi vedranno trattenuta la tassa sullo stipendio e i secondi potranno pagarla a scaglioni trimestrali o tramite saldo totale a fine anno.

La Income Tax invece viene applicata sui redditi personali ricavati da lavoro, investimenti finanziari e immobiliari.

Per le imprese, come detto, dal 2018 Trump ha introdotto un’aliquota fissa al 21%, valida per le Corporation.

Tasse Statali USA

Le tasse statali variano a seconda dello stato in cui è stata incorporata l’azienda. Di queste, la più comune è la Sales Tax, chiamata anche Trasaction Tax e corrisponde all’IVA italiana. E’ quindi una tassa basata sul venduto.

La Sales Tax statunitense  parte da una base del 4% alla quale ogni Stato può aggiungere una percentuale che va dallo 0,5 all’2.5%. Niente a che vedere con l’iva italiana che attualmente si attesta al 22%. Casi a parte e’ la California, la cui Sales Tax si attesta al 7,25%, il massimo applicato negli Stati Uniti.

Altri stati che applicano una politica diversa riguardo questa tassa sono il Delaware, l’Alaska, il Montana, l’Oregon ed il New Hampshire che non applicano nessuna Sales Tax.

Quasi tutti gli stati invece prevedono una tassa derivante dai redditi provenienti dai profitti aziendali. In alcuni casi si tratta di Flat tax, in un range tra 4% e 6.5%, in altri il sistema di calcolo permette di ottenere scaglioni  che partono dall’1% dei profitti fino al 12%.

Tasse di Contea

Le tasse di Contea vengono applicate per finanziare  i servizi locali, come strade, scuole, ospedali, sicurezza, eccetera e si tratta sostanzialmente di tasse sulla proprietà di immobili. Tra l’altro queste tasse possono essere detratte dalla dichiarazione dei redditi.

Tasse Locali e municipali

La maggior parte delle città americane impone il pagamento di una tassa locale (a dir la verità modestissima) per le aziende che aprono negli Stati Uniti.

Quali sono le tasse a cui sono soggette le società negli USA?

Alla luce di quanto detto, chi decide di aprire una società negli Stati Uniti d’America (parliamo di LLC e Corporation), sarà senz’altro soggetto alla tassa federale del 21% sui redditi. Vi è poi la Sales Tax che però, così come in Italia, è un passaggio di soldi dal cittadino che la paga all’azienda e che questa poi gira allo Stato. Inoltre la Sales Tax non si paga se si vende ad un distributore, a patto di ottenere un “certificate of resale”.

Se si aggiungono alla tassa federale, le tasse statali e le tasse di contea siamo al di sotto del 28% totale sui redditi derivati dall’attività societaria.

Ai fini del computo totale è bene sapere anche che per quel che riguarda i costi indiretti sui dipendenti, ci si attesta a meno del 10% e che se si sceglie come forma societaria la LLC (Limited Liability Company), non si è soggetti alla doppia tassazione perché le imposte ricadranno una sola volta sul reddito personale prodotto in USA.

In generale, negli Stati Uniti, le imposte gravano più sul reddito da lavoro che sul reddito da capitale.

Aprire una società e pagare meno tasse

Alla luce di tutto il discorso fatto, si evince fortemente che la scelta della forma societaria iniziale, dello stato dove incorporarla e alcune accortezze in fase di avviamento dell’attività, possono fare in modo che in futuro si possa godere del miglior regime fiscale possibile. Per questo la fase iniziale va impostata con perizia e competenza, servendosi anche di società di consulenza specializzate come Export America Group. Investire in partenza, può senza alcun dubbio rivelarsi la mossa vincente per un futuro societario florido.

Related Posts

Leave a reply


Solve : *
25 − 8 =